Web Design: è importante che un sito sia responsive?

Il collaboratore Kris Jones spiega perché avere un web design reattivo è un ottimo primo passo, ma la combinazione di AMP con un design PWA è migliore.

Con l’avvicinarsi dell’indice mobile-first, la necessità di ottimizzare i dispositivi mobili non è mai stata così pressante.

Anche nella sua attuale iterazione, la ricerca mobile è incredibilmente importante per gli inserzionisti e le aziende di tutte le dimensioni, prendete in considerazione alcune statistiche.

La maggior parte delle ricerche su Google avviene su uno smartphone o un tablet, il 50% delle ricerche di dispositivi mobili locali sono per le informazioni sui contatti commerciali locali, afferma Hubspot.

Secondo BrightEdge, il 69% dei ricercatori mobili ha dichiarato che era più probabile che acquistasse da un marchio con un sito mobile che rispondeva alle loro richieste in maniera più veloce e dinamica.

Ora, con il web design mobile, la velocità ha la precedenza su quasi tutti gli altri fattori di ranking, purtroppo, non sono sicuro che la metà del web sia seriamente ottimizzata per la ricerca mobile.

Secondo Think with Google, il 70% delle pagine Web mobili impiega 7 secondi per caricare il contenuto visivo.

Gli errori comuni del sito mobile includono:

  • File JavaScript e CSS (fogli di stile CSS) bloccati;
  • Reindirizzamenti non riusciti;
  • Scarse interfacce grafiche (ad es., Testo minuscolo e scarsa risoluzione dell’immagine);
  • Funzioni di ricerca clunky;
  • Interstitial invadenti.

La correzione di molti di questi problemi richiede l’investimento in un sistema di gestione dei contenuti reattivo (CMS) e la configurazione corretta per il tuo sito mobile.

Tuttavia rimangono molte domande su quale configurazione funzioni veramente meglio per il tuo sito web.

Il design web reattivo ha dominato il settore come la configurazione preferita, ma come il web mobile diventa più competitivo, se l’industria dovesse andare avanti?

Il web design reattivo è sufficiente?

Ora, la creazione di un sito web mobile autonomo è buona dal punto di vista dell’utente finale, ma diminuisce drasticamente l’equità del sito Web da una prospettiva di ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO).

Oltre a ciò, i domini mobili possono essere un investimento costoso da realizzare e da mantenere.

La mia società di marketing digitale utilizza responsive web design (RWD) e pagine mobili accelerate (AMP) per creare un sito web veramente mobile-friendly per i nostri clienti, ma dobbiamo ricordare che il web design reattivo non è stato progettato per la velocità, è stato progettato per i progettisti.

È probabile che il tuo CMS abbia un plug-in reattivo per il web design.

Le pagine Web di RWD sfruttano le griglie fluide per rendere le immagini e gli elementi in-page in proporzione al loro dispositivo.

Per i team tecnici, questo presenta chiari vantaggi per la progettazione mobile, tra cui:

  • Gestione reattiva del layout on-page per diversi dispositivi;
  • Mantenere tutti i contenuti su un unico indicatore di ricerca uniforme (URL), al contrario di un m. dominio;
  • Più conveniente rispetto alla creazione di un sito mobile autonomo;
  • È possibile accedere ai siti offline tramite hypertext markup language 5 (HTML5).

Mentre RWD ha i suoi vantaggi, è stato principalmente creato

come un modo a basso costo per ottimizzare i siti web per dispositivi di ricerca mobile, era anche un modo per completare questo con il minimo sforzo possibile.

web design

web design

I problemi con i siti Web RWD persistono ancora:

  • Velocità di caricamento lente: oltre 10 secondi senza un’adeguata ottimizzazione;
  • I progettisti devono ancora ottimizzare per il touch, al contrario delle interfacce scroll-and-click;
  • Le visualizzazioni dei dati devono essere ottimizzate per schermi di piccole dimensioni.

Quindi perchè è importante?

Mentre RWD è una soluzione efficace per le piccole imprese e gli editori con un budget, molte aziende affermate stanno già passando a configurazioni a velocità più elevata, come le pagine mobili accelerate e le applicazioni web progressive (PWA).

AMP è la risposta o una falsa pista?

AMP rappresenta la grande spinta di Google per velocizzare Internet.
Come un veloce primer, AMP è essenzialmente un framework HTML che funziona come una rete di content delivery, con versioni ridotte delle pagine Web per aumentare la velocità delle pagine.

L’AMP è ideale per gli editori che pubblicano articoli di notizie e post di blog, è molto simile al formato di Instant Articles di Facebook.
AMP è attualmente utilizzato da più motori di ricerca e persino annunci AdWords, utilizzando il tag “Fast Fetch“,

AMP continua a essere più veloce e più facile da implementare.

Secondo Google, oltre 900.000 domini hanno già adottato AMP e tale numero continua a crescere.
In effetti, numerosi editori hanno riportato risultati sorprendenti dopo il passaggio ad AMP.

Google non ha inoltre reso segreto il fatto di dare la priorità alle pagine Web AMP per i suoi caroselli di notizie mobili.
La velocità del web mobile ha ovviamente un enorme impatto sull’esperienza utente e sul tasso di conversione.

Utilizzando la cache di Google, le pagine web con AMP caricano 2 volte più velocemente a un decimo della latenza delle pagine Web tradizionali, ma qui sta il problema con AMP.

Mentre consideriamo le velocità di caricamento più veloci come un contributo a un’esperienza utente più apprezzata, è il sacrificio che AMP deve subire che ha seriamente limitato il suo valore di marketing digitale e l’adozione.

Poiché AMP viene caricato utilizzando la cache di Google e viene utilizzato come versione diversa del documento originale, i clic sono difficili da tracciare poiché tecnicamente non si verificano sul sito Web del publisher.

Ciò ha un effetto significativo sull’impegno, servendo una versione annacquata di una pagina Web, AMP è ideale per pubblicare post di blog informativi, ma c’è un’evidente disconnessione tra il clic iniziale e l’ulteriore coinvolgimento del sito.

Google Amp

Google Amp

Ciò significa che gli editori e i negozi di e-commerce devono teoricamente offrire due diverse versioni delle loro offerte, l’AMP è essenzialmente una copia dell’annuncio di ricerca.

Come nota a margine, un’altra cosa che riguarda l’adozione di AMP è l’incapacità di Google di comunicare con i propri clienti.
Chiedete all’utente web medio che cos’è un articolo AMP o se ne riconoscono uno e probabilmente riceverete uno sguardo vuoto.

Ironia della sorte, Google sta facendo un cattivo servizio alla propria esperienza utente non comunicando correttamente l’importanza e i vantaggi di AMP ai singoli utenti.
Invece, si basa sugli editori per fare il cambio di loro spontanea volontà.

Questo significa che AMP è una falsa pista che dovrebbe essere ignorata?

Non esattamente, e tutto dipende dal tuo sito web, sfortunatamente, c’è un’altra configurazione che minaccia l’egemonia degli RWD e la crescente adozione di AMP.

Che dire delle app web progressive?

Potresti avere familiarità con gli PWA, anche se pochissimi siti sfruttano questa tecnologia geniale.

Gli PWA sono siti web che si comportano come un’app in ogni modo, ma non richiedono un download.

Si accede ai PWA tramite il browser Web e si utilizzano JavaScript o CSS, insieme all’HTML, per creare velocità di caricamento quasi istantanee.
Sfruttando i loro identificatori di risorse universali (URI), i PWA sono collegabili quando vengono aggiunti ai segnalibri o condivisi da un utente web.

I principali vantaggi degli PWA includono:

  • Capacità di lavorare offline;
  • Accesso universale su tutti i dispositivi e browser Web;
  • Velocità di carico paragonabili con AMP;
  • Transizioni più veloci tra pagine Web e navigazione rispetto ai domini mobili tradizionali;
  • Interfacce native simili ad app;
  • Indicizzabile e collegabile;
  • Possibilità di inviare notifiche push.

In primo luogo, i PWA vengono utilizzati dagli archivi di e-commerce per creare tempi di check-out più rapidi e un’esperienza utente migliore.
I PWA possono aumentare il coinvolgimento sul tuo sito e aumentare le conversioni grazie alla loro capacità di sfruttare le risorse offline e le notifiche push per comunicare continuamente con gli utenti ma ci sono anche degli svantaggi per i PWA.

È un investimento piuttosto costoso e incredibilmente difficile da implementare, il che significa che probabilmente dovrai assumere un web designer professionista per farlo.

La preoccupazione più grande sarebbe: perché non investire solo in un’app?

Gli utenti visitano centinaia di siti Web settimanalmente e hanno numerose app memorizzate sul proprio telefono.
La loro domanda principale, soprattutto, è la velocità di caricamento rapida, fornita da AMP.
Con questo in mente, quale configurazione mobile è la migliore per il tuo sito web, mentre ci imbarchiamo nell’era mobile-first?

Quale configurazione mobile è la migliore?

L’AMP è ideale per gli editori che cercano solo di attirare più traffico sul loro blog o pubblicazione.

Molti proprietari di siti Web hanno faticato a implementare AMP perché molti CMS non dispongono ancora di un plug-in disponibile.
Anche con il nuovo cellulare “AMP Stories” di Google, WordPress e molti CMS degni di nota hanno faticato a implementare correttamente AMP.
D’altra parte, i PWA funzionano su tutti i browser e i miglioramenti progressivi li hanno resi sicuri da virus e contenuti indesiderati.

In termini di velocità, i PWA e gli AMP hanno entrambi tempi di caricamento quasi istantanei.

La più grande differenza qui è la velocità di navigazione che proviene da PWA, poiché tutte le pagine Web saranno ospitate in questo formato, a differenza di AMP.
Dal punto di vista del ranking, AMP può essere un segnale di classifica (nessuno lo sa ancora), ma se i PWA ospitano velocità di caricamento quasi identiche, non vedo AMP come un chiaro vantaggio rispetto agli PWA.

amp pwa

Dal punto di vista del web design, AMP è un incubo, poiché rimuove molti degli elementi grafici e di interfaccia utente del design nativo.
D’altra parte, i PWA sono in grado di rendere e servire tutti i tuoi elementi di design in un display simile ad un’app, che li rende più user-friendly.
Dopo aver cambiato un PWA HTTPS (hypertext text protocol protocol), AliExpress ha migliorato il suo tasso di conversione del 104% su tutti i browser.

Infine, i PWA rispondono a diversi browser e possono reagire alle autorizzazioni degli utenti per creare un’esperienza di cassa uniforme.

Alla fine, la soluzione migliore è combinare entrambi per un’esperienza veramente veloce ed omogenea.

I grandi marchi, come il Washington Post, lo hanno già fatto.
Con la maggiore visibilità di ricerca e la velocità degli articoli AMP e l’interfaccia simile a un’app di PWA, la combinazione di entrambi potrebbe aumentare significativamente i segnali dell’utente e offrire un’esperienza migliore agli utenti.

Conclusione

La necessità di andare su cellulare non può essere sopravvalutata, il responsive web design è un ottimo primo passo, ma non credo che sia abbastanza lontano per le aziende che competono in una nicchia competitiva, questo è particolarmente vero per gli editori.

Per le piattaforme di e-commerce, la combinazione di AMP con un design PWA offre davvero la migliore configurazione mobile disponibile oggi.
Tutto quello che posso dire è, passare a un sito web ottimizzato per i dispositivi mobili prima che sia troppo tardi.